Comitato Scientifico
Organi di Governo
Endorsement
Abstract accettati
Abstract Reviewers
Programma Scientifico
Corsi precongressuali
CROI-ICAR Awards
ICAR 2016 Awards
Accreditamento ECM
Segreteria Organizzativa
Newsletter
Archivio

CROI-ICAR Awards

L’impegno dei giovani ricercatori è ampiamente riconosciuto da ICAR, sempre attenta al progresso delle conoscenze. Gli ICAR Awards sono stati assegnati come da tradizione ai migliori contributi, selezionati per qualità, originalità e rilevanza scientifica, dei ricercatori italiani che hanno meritato di presentare i propri lavori al Congresso CROI di Boston.

Sono 17 e verranno premiati in occasione dei due prossimi appuntamenti congressuali - CROI ed ICAR:

Boston, 24 febbraio 2016
Sessione speciale CROI Affiliated Event for Young Investigators
Boston Marriott Copley Place - Provincetown Room - h. 18.30 - 20.30

Milano, 6 giugno 2016
Durante la Sessione Inaugurale del Congresso
Università Milano-Bicocca - Aula Magna - h. 17.00 - 19.10

 

Premio Speciale della Giuria “Lia Vassena”

La Dott.ssa Lia Vassena ha dedicato la sua breve ma intensa carriera scientifica allo studio dei meccanismi patogenetici dell’infezione da HIV-1 allo scopo di identificare nuove strategie terapeutiche.

Lia si è laureata a pieni voti all’Università di Milano e ha proseguito i suoi studi sulla funzione antivirale delle alfa-defensine presso il DIBIT- San Raffaele di Milano. In seguito, ha sviluppato una linea di ricerca sul ruolo terapeutico di IL-7 nell’infezione da HIV-1/SIV presso il Laboratorio di Immunoregolazione del National Institute of Health, Bethesda, USA. Infine, ha studiato i meccanismi di evasione della risposta immunitaria mediati da proteine regolatorie di HIV-1 presso l’Ospedale Bambino Gesù di Roma.

Lia è stata una scienziata brillante i cui risultati sono stati pubblicati su importanti riviste scientifiche come PLoS Pathogens ed il Journal of Virology, e l’hanno portata ad ottenere un finanziamento del Ministero della Salute per lo sviluppo del suo lavoro di giovane ricercatrice.

Nello studio e nel lavoro, Lia ha messo la sua naturale intelligenza, il carattere solare, l’attitudine dolce e generosa verso il prossimo, ma anche un forte impegno, una grande tenacia nel lottare contro le difficoltà, non ultime quelle dovute alla malattia che ha causato la sua prematura scomparsa all’età di 37 anni.

Intitolare a Lia Vassena il "premio speciale della giuria" che è parte della cerimonia del "Young Italian Investigator Award" ICAR-CROI, giunto ormai alla quinta edizione, è l’espressione della stima e dell’affetto dei colleghi che hanno avuto il privilegio di conoscerla e l’invito ai giovani ricercatori a seguirne il luminoso esempio.

 

Selected Italian Investigators and Mentors

HIV-1 Laboratory Contagion during Recombination Procedures with Defective Constructs
C. Alteri University of Rome Tor Vergata - Mentor C.F. Perno

Intracellular Atazanavir Concentrations Remain Stable During Pregnancy in HIV Women
A. Bonito University of Brescia – Mentor F. Castelli

Predicting Drug Discontinuation in TDF-tolerant Patients: a Prospective PK/PG Study
A. Calcagno University of Torino – Mentor S. Bonora

Mucosal-Associated Invariant T (MAIT) Cells in HIV/HCV co-infection
M. Cerrone University of Milan, San Paolo Hospital – Mentor A. d’Arminio Monforte

CNS Safety of Simplification to ATV/r+3TC in Virologically Suppressed HIV+ Patients
N. Ciccarelli University of Rome Cattolica del Sacro Cuore – Mentor S. Di Giambenedetto

Distinct B-cell gene signatures define ability to respond to H1N1 vaccine in HIV+ children
N. Cotugno Children Hospital Bambino Gesù, University of Rome – Mentors S. Pahwa, P. Palma

Bone mineral density after switching to ATV/r+3TC: a sub-study of the AtLaS-M trial
A. D'Avino University of Rome Cattolica del Sacro Cuore - Mentor A. De Luca

Inflammasome and Th17 Activation in HIV+ Immunological Non-Responders
M. Masetti University of Milan - Mentor A. Bandera

Pharmacokinetics of Dolutegravir and Rilpivirine in Combination With SMV and SOF
M. Merli Vita-Salute San Raffaele University, Milan – Mentor C. Uberti Foppa

Rapid Improving of Glycemic Control in HCV Patients Treated with IFN-free Regimens
P. Pavone Sapienza University of Rome – Mentor G. d’Ettorre

Role of HCV co-infection on CSF biomarkers in HIV patients
C. Pinnetti National Institute for Infectious Diseases "L. Spallanzani" – Mentor A. Antinori

Multiple HPV Genotypes as a Risk Factor for High Grade AIN in HIV-1 Infected Males.
C. Rovelli Vita-Salute San Raffaele University, Milan – Mentor S. Nozza

The Impact of Cannabinoid Receptor2-63 Variants in Liver Biopsy of HIV/HCV Patients
C. Sagnelli Second University of Naples – Mentor N. Coppola

Impact of PNPLA3 variants on the liver histology of 168 HIV/HCV patients
C. Sagnelli Second University of Naples – Mentor N. Coppola

6-amino-acid insertion/deletion polymorphism in TIM1 confers protections against HIV1
I. Saulle University of Milan - Mentor M. Biasin

Probiotics Module Th1/Th17 and IFN Response in HIV Patients on Suppressive cART
I. Schietroma Sapienza University of Rome – Mentor V. Vullo

Analysis of HIV Proviruses in Clonally Expanded Cells in Vivo
F. Simonetti Luigi Sacco Hospital, University of Milan – Mentors C. Balotta, F. Maldarelli

HBsAg mutations correlate with HCC, affect HBsAg release and favor cell proliferation
V. Svicher University of Rome Tor Vergata - Mentor C.F. Perno

×
Chiudi
×
Chiudi
×